premio tenco

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

premio tenco

Messaggio Da miss marple il Sab 3 Nov 2012 - 17:04

http://www.impattosonoro.it/2012/10/15/news/premio-tenco-2012-ecco-tutti-i-vincitori/

Premio TENCO 2012: ecco tutti i vincitori




Sono Afterhours, Enzo Avitabile, Francesco Baccini, Colapesce e Zibba i vincitori delle Targhe Tenco 2012, i riconoscimenti ai migliori dischi dell’annata assegnati dal Club Tenco in seguito a un referendum tra i giornalisti musicali italiani.
Nella sezione “Album dell’anno” c’è stato un ex aequo, condiviso tra un gruppo storico e un giovane emergente: “Padania” degli Afterhours e “Come il suono dei passi sulla neve” di Zibba & Almalibre. Seguono nell’ordine, press’a poco tutti a ruota, “D’amore e di marea” dei Fabularasa, “Io tra di noi” di Dente, “Rebetiko Gymnastas” di Vinicio Capossela, “Il mondo nuovo” del Teatro degli Orrori e “Odio i vivi” di Edda.
Per l’”Album in dialetto” il napoletano Enzo Avitabile con “Black tarantella” ha avuto la meglio su Mario Incudine con “Italia talìa”. Più distaccati Raiz & Radicanto con “Casa”, i Lou Dalfin con “Cavalier Faidit” e i Lautari con “C’era cu c’era”.
Colapesce si aggiudica la categoria “Opere prime” per “Un meraviglioso declino”, di poco davanti a Giovanni Block (“Un posto ideale”) e a Roberta Barabino (“Magot”). Seguono Giacomo Lariccia (“Colpo di sole”), Elsa Martin (“vERsO”) e Dellera (“Colonna sonora originale”).
Nell’unica sezione dedicata agli interpreti, netta vittoria di Francesco Baccini grazie al suo “Baccini canta Tenco”. Ben piazzato pure il “Canzoniere illustrato” di Daniele Sepe. Quindi “I Luf cantano Guccini”, “Di fame di denaro di passioni” della DauniaOrchestra di Umberto Sangiovanni, e il “Folkrock” di Massimo Priviero con Michele Gazich.
I vincitori saranno invitati ad esibirsi e ricevere le Targhe nel corso di una serata al Teatro Coccia di Novara, sabato 8 dicembre, in collaborazione con il Comune di Novara.
Le Targhe Tenco non sono assegnate dal Club Tenco ma da una giuria alla quale vengono chiamati più di 200 giornalisti (di gran lunga la più ampia e rappresentativa in Italia in campo musicale), il cui voto avviene in due fasi. Con la prima vengono selezionati i 5 finalisti (o più, in caso di ex aequo). Con la seconda, appena svoltasi, viene proclamato il vincitore di ogni sezione.
avatar
miss marple

Messaggi : 5556
Data d'iscrizione : 04.09.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: premio tenco

Messaggio Da miss marple il Sab 3 Nov 2012 - 17:09



Il Fatto Quotidiano > Blog di Marco Pipitone > Premio Tenco? M...
Premio Tenco? Meglio i pomodori
di Marco Pipitone | 17 ottobre 2012

Si rinnova l’appuntamento con le premiazioni del Club Tenco, anche quest’anno non sono state poche le sorprese e i nomi dei vincitori delle targhe 2012 sono: Afterhours, Enzo Avitabile, Francesco Baccini, Colapesce, Zibba & Alma Libre. Prima di addentrarci in ogni (il)logica considerazione, occorre fare opportune distinzioni. Nella sezione “Album dell’anno” infatti, c’è stato un ex aequo, condiviso tra la band di Manuel Agnelli, Zibba e Almalibre. Non è di poco conto scoprire che in tale sezione gareggiavano nomi altisonanti della musica italiana come Vinicio Capossela, Dente, Il Teatro degli Orrori e infine Edda. Onore quindi agli Afterhours che si aggiudicano l’ambìto premio.

A prescindere da gusti personali che in fondo non dovrebbero mai essere discussi, provare nuovamente ad immaginare – a distanza di un anno – le notti turbolente di Luigi Tenco e Amilcare Rambaldi crea un certo imbarazzo. Se nella scorsa edizione, all’indomani dell’incoronazione di Arrivederci Mostro! di Ligabue stavano “rivoltandosi nella tomba”, in questa, dopo aver saputo dell’assegnazione a Padania degli Afterhours, “si staranno perlomeno contorcendo”! Inevitabile chiedersi quale criterio sia stato utilizzato per stabilire i premiati.



Ora, piuttosto che Ligabue – intendiamoci – “Afterhours tutta la vita”! Ma non è questo il punto, bensì scoprire in primis come funzionano le nomination e successivamente sapere come avvengono le votazioni. Siamo sicuri che gli artisti prescelti fossero in assoluto i migliori dell’anno? Ecco, essere a conoscenza di questo aiuterebbe, se non altro per accettare in maniera serena gli exit pool conseguenti. Sembra di capire che le Targhe non siano assegnate dal Club ma da una commissione esterna costituita da circa 200 giornalisti. A fronte di ciò, impossibile non chiedersi se tali premi siano realmente svincolati da testate giornalistiche per le quali scrivono i vari corrispondenti. Se così non fosse, toccherebbe infatti pensare che quei giornali, “flirtando amabilmente” con le case discografiche, siano in grado di orientare il voto come meglio ritengono.

Non fate quella faccia! Se questo avviene per molte recensioni musicali pubblicate su portali web/riviste di riferimento, la stessa cosa potrebbe succedere anche per questo tipo di manifestazioni.
Dite che in questo caso stia serpeggiando una dose eccessiva di malafede? Forse; di certo non si tratta di un’accusa strisciante ma di una semplice interrogazione alla quale ci si aspetterebbe una risposta precisa, poiché il mondo non è in mano soltanto a chi non vuole vedere né sentire. Lecito così sperare che alla fine le cose possano, un giorno, cambiare.

Tornando ai vincitori, è ovvio che la questione non è rivolta al loro operato; l’impegno profuso nel nuovo album è tangibile. Come ampiamente sottolineato in altri articoli, Padania è un disco di rottura in cui ad essere evidenziata è la voglia di emanciparsi dalle proprie consuetudini musicali. Su questo impianto, gli After possono sperare di restituire alla loro più che ventennale carriera, un profondo rinnovamento. Trattasi dunque di una ripartenza, certo non di un album compiuto al punto tale da essere celebrato con tale prestigio.

Dopo quanto affermato, sapere che la maggioranza dei giornalisti accreditati abbia ritenuto Padania “il disco bisesto”, mi catapulta dalle parti del dubbio; se Padania è l’album dell’anno, allora il sottoscritto, per il 2013, dovrà prendere in seria considerazione la proposta pervenutagli da più parti in passato: anziché continuare a trattar di musica… andare a vangare la terra!

Non mi dilungherò parlando degli altri premi, se Il Tenco è questo, non esiste la curiosità di scoprire quale sia il giovane predestinato “in rampa di lancio”e neppure sapere chi sia l’ex aequo che ha vinto il premio insieme agli Afterhours; il solo fatto di essere giunti ad ottobre senza aver mai sentito nominare Zibba e men che meno i Fabularasa… riporta all’ennesimo sliding doors: da una parte le dosi sempre più indecenti di malafede e dall’altra, la consapevolezza che “la zappa” può essere per il futuro una reale alternativa “alla penna”.

Nel frattempo, il solito dj qualunque, in attesa di capire se andare “per cipolle o per pomodori”, resta placidamente disteso sul divano sognando gli Afterhours, i quali, anziché sbandierare ai quattro venti di aver vinto Il Tenco, lo rifiutano clamorosamente, facendo di tale decisione lo spot ideale per inaugurare il nuovo corso.
Un sogno, giustappunto.

Quando per forza si vuole criticare....... Cool

_________________
avatar
miss marple

Messaggi : 5556
Data d'iscrizione : 04.09.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: premio tenco

Messaggio Da sturmunddrang il Sab 3 Nov 2012 - 18:52

no, ma poi, molto informato
si occupa di musica e non sa nemmeno la differenza tra Premio Tenco e Targhe Tenco?

i vincitori del premio sono questi

I PREMI 2012

Premio Tenco al cantautore:
THE KLEZMATICS (vedi scheda)

Premio Tenco all'operatore culturale:
ALESSANDRO PORTELLI (vedi scheda)


*********
Ricordiamo che i Premi Tenco sono i massimi riconoscimenti del Club Tenco, attribuiti alla carriera di artisti (soprattutto internazionali) dal comitato esecutivo del Club, a differenza delle Targhe Tenco, assegnate invece da una nutrita giuria di giornalisti (circa 200) ai migliori dischi italiani della stagione.

http://www.clubtenco.it/home.htm
avatar
sturmunddrang
Admin

Messaggi : 3843
Data d'iscrizione : 05.09.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: premio tenco

Messaggio Da sturmunddrang il Ven 12 Apr 2013 - 13:13

patrocinato dal Club Tenco

sono vietate le cover Very Happy


avatar
sturmunddrang
Admin

Messaggi : 3843
Data d'iscrizione : 05.09.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: premio tenco

Messaggio Da miss marple il Ven 12 Apr 2013 - 15:52

oooooooh finalmente qualcosa solo per band Very Happy

_________________
avatar
miss marple

Messaggi : 5556
Data d'iscrizione : 04.09.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: premio tenco

Messaggio Da sturmunddrang il Ven 12 Apr 2013 - 16:00

sono anni che lo fanno fon
col Tenco è la prima volta
avatar
sturmunddrang
Admin

Messaggi : 3843
Data d'iscrizione : 05.09.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: premio tenco

Messaggio Da miss marple il Sab 13 Dic 2014 - 20:52

Ecco i cinque vincitori delle Targhe Tenco 2014. Tutti i premiati parteciperanno alla serata di consegna delle Targhe che si terrà il 6 dicembre al Teatro Ariston di Sanremo.


Album in dell'anno
Caparezza - “Museica”

Album in dialetto
Loris Vescovo - “Penisolâti”

Opera prima
Filippo Graziani - “Le cose belle”

Interprete di canzoni non proprie
Raiz e Fausto Mesolella - “Dago Red”

Canzone singola
Virginiana Miller - “Lettera di San Paolo agli operai”

_________________
avatar
miss marple

Messaggi : 5556
Data d'iscrizione : 04.09.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: premio tenco

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum